Negozio Antiquariato a Lucca | Antiquario a Lucca on Line | Negozio Mobili Antichi Toscana

Chi Siamo

All’interno di una delle piazze più veraci di Lucca, tra il ricordo del dolce profumo che la manifattura emanava fino a pochi anni fa e la mole delle possenti mura cittadine che la proteggono appena più a sud, la bottega-laboratorio della grande famiglia Lenzi è riuscita nel più difficile dei miracoli: fermare il tempo.

Da più di tre generazioni, in quelle stanze dal sapore magico ogni oggetto d’arte, ogni varietà di suppellettile e mobilio lucchese degli ultimi secoli è passata lasciando un segno o andando ad allestire, anno dopo anno, un vero e proprio museo.

Sin dalla fine dell’Ottocento, infatti, i Lenzi hanno raggranellato “cose vecchie”, affinando di padre in figlio un eccezionale fiuto per le più antiche rarità che ha presto colmato gli ampi locali del loro negozio con le più diverse antichità: letti in ferro battuto, lampadari, ceramiche, quadri e cornici, ogni tipo di mobile che dal Seicento giunge al secolo scorso, per soddisfare qualsiasi varietà di gusto e di ambiente. E poi ancora, oltre tende ammiccanti, cortili interni svelano conche e coppi, marmi e pietre… è un vero e proprio labirinto di pezzi d’arte, una galassia di insospettabili scorci di storia; persino i muri e i soffitti raccontano di antiche scuderie militari e di mestieri oggi scomparsi. A passeggiare rapiti in quel dedalo di oggetti, viene voglia di sbirciare un po’ ovunque solo per scoprire particolari sorprendenti, di scostare due sedie imbottite da un tavolino intarsiato e sedersi ad ascoltare come si arriva a creare un mondo così.

Ma Alessandro e Roberto Lenzi, insieme a collaboratori e familiari, sembrano non accorgersi dell’incredibile aura che lì si respira, indaffarati come sono nelle attività di restauro di mobili antichi e di progettazione e costruzione di pezzi nuovi a partire da materiali di ogni epoca. Per loro, tenere viva la passione da cercatori e creatori di “cose vecchie” è una cosa naturale, quasi un bisogno, una necessità marcata a fuoco nel loro dna.